Frane e alluvioni: rischi e pericolosità

Andare in basso

Frane e alluvioni: rischi e pericolosità

Messaggio Da Davide Iacono il Dom Mar 08, 2015 10:06 am

Da Bartolomeo Garofalo:
La geologia dell'isola d'Ischia è grosso modo ovunque caratterizzata dalla presenza di terreni piroclastici sciolti che poggiano su un basamento più compatto. In altre parole, è come se dappertutto uno strato di sabbia più o meno spesso poggiasse su una lastra di marmo. La sabbia verrà giù per due ragioni: se incliniamo la lastra oppure se aggiungiamo acqua, che appesantisce la sabbia e agisce come un lubrificante.
Le precipitazioni stanno mutando, i periodi piovosi oramai durano anche diverse settimane consecutive. Questo significa che il rischio di frane e smottamenti che prima era circoscritto alle zone in cui i versanti erano più inclinati, si estende alla quasi totalità del territorio isolano, fatta eccezione, ovviamente, per le aree pianeggianti. La trasformazione delle precipitazioni, non più limitate a ottobre e marzo come 20 anni fa, condurrà sempre più spesso all'innesco di fenomeni franosi e/o di alluvioni. Il lavoro pubblicato dall'Autorità di Bacino Nord-Occidentale, liberamente consultabile in rete, deve essere il punto di partenza per una corretta pianificazione del territorio e per la predisposizione di un piano d'emergenza. L'integrazione di tali informazioni con un assiduo monitoraggio del territorio consentirebbe di identificare situazioni potenzialmente a rischio. Purtroppo in Italia la prevenzione è sostanzialmente assente, preferendo intervenire in emergenza quando il danno è stato già fatto. Le soluzioni che si adottano successivamente agli eventi naturali molto spesso non sono che inutili palliativi. Il territorio evolve e non è possibile interrompere tale evoluzione a meno che non siano disponibili risorse pressochè illimitate. La soluzione più semplice, immediatamente attuabile e a basso costo è quella di ridurre la pericolosità, ossia ridurre il numero di insediamenti produttivi e abitazioni nelle aree a rischio. Un fabbricato posto al di sotto di un versante sub-verticale e alto una dozzina di metri, costituisce un enorme rischio per coloro che ci abitano o ci lavorano.
E' la coscienza dei cittadini che deve mutare. E' inutile accusare questo o quel politico, quella legge, il condono e l'abusivismo per i danni al territorio quando molto spesso un comportamento apparentemente innocuo come quello di abbattere gli alberi dei boschi isolani può innescare una serie di meccanismi che a cascata si rivelano completamente disastrosi. E' necessario che tutti noi prendiamo coscienza che il territorio va usato e non abusato.
avatar
Davide Iacono

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 05.03.15
Località : Barano d'Ischia

Visualizza il profilo http://www.domanidomani.blogspot.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: Frane e alluvioni: rischi e pericolosità

Messaggio Da Davide Iacono il Dom Mar 08, 2015 10:12 am

Ricevo da Michele d.Antoni (Cittadino "Attivo" Baranese).
Nessuno era al corrente e ci pensa lui :
Queste foto sono del giorno 24febbraio Barano,zona Nitrodi Parco Sorgenti, foto protocollate al comune ed ai carabinieri, con allegata segnalazione scritta.


Davvero incredibile i lavori che stanno eseguendo, uno sbancamento di terreno di proporzioni "non indifferenti", a ridosso di un centro termale, area soggetta a dissesto causa pioggia, reflui abusivi, e scarico docce, sopra una cava che arriva fino alla foce dell Olmitello.
Pare assurdo che abbiano dato concessione a lavori in una zona come quella, e resta il lecito dubbio su quella "mole" di terreno tolta, ""DOV E???dov'è finita?????"".
*I 2 documenti scritti li ho allegati oggi, che oltre al gia datato protocollo comunale e dei carabinieri del giorno 24, vi è l attuale di giorno 2 marzo in regione.



avatar
Davide Iacono

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 05.03.15
Località : Barano d'Ischia

Visualizza il profilo http://www.domanidomani.blogspot.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: Frane e alluvioni: rischi e pericolosità

Messaggio Da adambra il Gio Mar 19, 2015 3:00 pm

azz! Shocked

adambra

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 10.03.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Frane e alluvioni: rischi e pericolosità

Messaggio Da Leonidas il Ven Mar 20, 2015 3:53 am

Ci sono stato qualche giorno fa per prendere un po' di acqua per casa. Hanno sbancato un bel po di collina proprio in corrispondenza dello stabilimento, esattamente di fronte al lato opposto all'ingresso, e fino alle scalette che conducono al tubo il cui piatto doccia è pieno di terreno misto a cemento. Hanno tolto una parracina e scavato ad entrare. Nella traccia ci hanno infilato dei pali in cemento armato. Non so se la volontà sia cattiva, fatto sta che non credo esista autorizzazione 'seria' per quelle opere e se invece c'è, allora trattasi di azzardo gravissimo. Perché quella collina non è di roccia ma di terra. Ho realizzato un paio di brevi video. Magari uno di questi giorni riesco pure a caricarli sul nostro canale youtube e da lì (non elencati) li pubblico qui. Smile
avatar
Leonidas

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 20.03.15
Località : Pithekoussai

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Frane e alluvioni: rischi e pericolosità

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum